Buy & sell race cars, rally cars, transporters, trailers & parts.

CFR

190,000

Alfa Romeo 155 D2 Jas Team ex Stefano Modena

GPBox

Description:

Nel 1992 venne prodotta, in onore della Giulia GTA, la 155 GTA: trazione integrale permanente, motore 2 litri turbo con testata plurivalvole capace di 400 CV,intercooler raffreddato con getto d'acqua nebulizzato, cambio 6 marce e impianto frenante derivato dalla Formula 1. Questa meccanica era in gran parte basata su quella della Lancia Delta Integrale Evoluzione, che dominava i rally proprio nello stesso anno. Il design della vettura fu affidato a Carlo Gaino dello studio Synthesis design.

Nel 1993 però i regolamenti cambiarono, e la 155 GTA divenne inutile per il Campionato Italiano Superturismo che aveva appena vinto con Nicola Larini. Così fu utilizzata come base per la costruzione della straordinaria 155 V6 TI, rispondente ai regolamenti FIA classe D1: spinta da un motore 2.500 V6 – con angolo tra le bancate di 60°, che erogava oltre 420cv a 12.000 giri/min – e dotata di trazione integrale sofisticatissima, la V6 TI era a tutti gli effetti un prototipo con telaio tubolare e cambio sequenziale. L'Alfa Romeo partecipò al DTM 1993 con 4 vetture, sbaragliando la concorrenza tedesca di Mercedes, Opel e BMW. La 155 V6 TI vinse gran parte delle gare ed il campionato costruttori, mentre Nicola Larini si laureò campione tra i piloti.

Dopo aver conquistato alcune vittorie anche nel 1994 con una versione evoluta della TI dell'anno precedente (senza però riuscire a contrastare lo strapotere della Mercedes Classe C), l'Alfa Romeo preparò per il 1995 una vettura praticamente nuova, con carico di tecnologia elettronica avanzatissima (come un ultra sofisticato sistema ABS con sensore laser nel sottoscocca). Ad impressionare maggiormente però non furono le prestazioni della nuova 155 V6 TI (che, pur veloce in qualifica, era penalizzata in gara proprio dalla sua sofisticazione, che la rendeva davvero poco affidabile) ma la sua livrea, che dal rosso Alfa Romeo passò all'eleganza del bianco Martini Racing. Nel 1996 – anno in cui il DTM si trasformò in ITC – la 155 V6 TI venne ulteriormente affinata dal punto di vista motoristico (con un nuovo V6 derivato dal V8 della Montreal, con angolo tra le bancate di 90° e potenza di 490 CV) e, abbandonando un po' della sua troppo sofisticata elettronica, arrivò ad un soffio dalla vittoria nel campionato costruttori, perso per soli 9 punti all'ultima gara contro la Opel Calibra V6 4x4: una vera delusione, considerato che l'Alfa aveva vinto più gare di tutti in quella stagione (ben 7 con Alessandro Nannini).

Parallelamente all'esperienza nel DTM/ITC, l'Alfa 155 prese parte negli anni novanta a diverse altre competizioni per vetture turismo di classe D2, guidata da numerosi piloti italiani tra cui Fabrizio Giovanardi e Gabriele Tarquini (quest'ultimo conquistatore del British Touring Car Championship nel 1994).

Palmares:

1992
Campionato Italiano Superturismo (Nicola Larini)
1993
Deutsche Tourenwagen Meisterschaft (Nicola Larini)
Vice-Campione del Mondo Coppa FIA Automobili Turismo (Nicola Larini)
1994
British Touring Car Championship (Gabriele Tarquini)
Campeonato Espanol Turismos (Adrian Campos)
Auto più vittoriosa nel mondo nelle categorie turismo.
1995
Campeonato Espanol Turismos (Luis Villamil)
1997
Campeonato Espanol Turismos (Fabrizio Giovanardi)
Campionato Sudamericano per Autovetture Turismo - Copa de las Naciones (C. Lopez)
Record del Mondo [modifica]
Il 25 settembre 1992, sul Bonneville Speedway, un'Alfa 155 in versione Q4, elaborata fino a raggiungere la potenza di 365 cv, ottiene il record di velocità su terra per auto della categoria G/PS (G = 2 Litri, P = auto di produzione, S = Sovralimentata), raggiungendo la velocità di 293,307 km/h.
CIVM - Campionato Italiano Velocità Montagna [modifica]
CAMPIONATI VINTI
1996
Gruppo A - Supersalita
Antonino La Vecchia su Alfa Romeo 155 V6 TI
1997
Gruppo A - Supersalita
Antonino La Vecchia su Alfa Romeo 155 V6 TI
2003
Classe E1-Italia 3000
Marco Gramenzi su Alfa Romeo 155 V6 TI
2005
Classe E1-Italia+3000
Roberto di Giuseppe su Alfa Romeo 155 GTA
2008
Classe E1-Italia+3000
Fabrizio Pandolfi su Alfa Romeo 155 V6 TI
2009
Classe E1-Italia+3000
Roberto di Giuseppe su Alfa Romeo 155 GTA
Classe E1-Italia 3000
Fabrizio Pandolfi su Alfa Romeo 155 V6 TI
Classe E1-Italia 2000
Luigi Sambuco su Alfa Romeo 155 D2
Rally di Monza [modifica]
1992
1º Classificato: Larini-Bernacchini su Alfa Romeo 155 GTA
1994
1º Classificato: Francia-Bregoli su Alfa Romeo 155 V6 TI
Vittorie nelle categorie Turismo [modifica]
1992
Campionato Italiano Superturismo 1992 - Alfa Romeo 155 GTA
Monza 2 - Nicola Larini
Magione 1 - Giorgio Francia
Mugello 1 - Alessandro Nannini
Mugello 2 - Alessandro Nannini
Binetto 1 - Nicola Larini
Binetto 2 - Nicola Larini
Vallelunga 1 - Nicola Larini
Vallelunga 2 - Nicola Larini
Imola 1 - Nicola Larini
Imola 2 - Nicola Larini
Misano 1 - Nicola Larini
Misano 2 - Nicola Larini
Pergusa 1 - Giorgio Francia
Pergusa 2 - Giorgio Francia
Varano 1 - Alessandro Nannini
Monza 1 - Alessandro Nannini
Monza 2 - Antonio Tamburini
1993
Campionato Italiano Superturismo 1993 - Alfa Romeo 155 TS
Binetto 1 - Gabriele Tarquini
Magione 1 - Gianni Morbidelli
Magione 2 - Gianni Morbidelli
Misano 2 - Gabriele Tarquini
Varano 1 - Gabriele Tarquini
Misano 1 - Gabriele Tarquini
Mugelllo 1 - Gabriele Tarquini
Deutsche Tourenwagen Meisterschaft 1993 - Alfa Romeo 155 V6 TI
Zolder 1 - Nicola Larini
Zolder 2 - Nicola Larini
Nurburgring 1 - Nicola Larini
Wunstorf 1 - Nicola Larini
Nordschleife 1 - Nicola Larini
Nordschleife 2 - Nicola Larini
Norisring 1 - Nicola Larini
Norisring 2 - Nicola Larini
Donington 1 - Christian Danner
Donington 2 - Nicola Larini
Diepholz 2 - Nicola Larini
Singen 1 - Nicola Larini
Hockenheim 1 - Alessandro Nannini
Hockenheim 2 - Alessandro Nannini
1994
Campionato Italiano Superturismo 1994 - Alfa Romeo 155 TS
Monza - Antonio tamburini
Monza - Antonio tamburini
Vallelunga - Stefano Modena
Misano - Antonio tamburini
Misano - Antonio tamburini
Vallelunga - Stefano Modena
Mugello - Stefano Modena
Pergusa - Antonio tamburini
Pergusa - Antonio tamburini
Deutsche Tourenwagen Meisterschaft 1994 - Alfa Romeo 155 V6 TI
Zolder 1 - Alessandro Nannini
Zolder 2 - Alessandro Nannini
Hockenheim 2 - Alessandro Nannini
Nurburgring 2 - Nicola Larini
Nurburgring 1 - Alessandro Nannini
Norisring 1 - Nicola Larini
Norisring 2 - Kris Nissen
Donington 2 - Alessandro Nannini
Avus 1 - Stefano modena
Avus 2 - Stefano modena
Singen 1 - Nicola Larini
Singen 2 - Nicola Larini
British Touring Car Championship 1994 - Alfa Romeo 155 TS Silverstone
Thruxton - Gabriele Tarquini
Brands Hatch 1 - Gabriele Tarquini
Brands Hatch 2 - Gabriele Tarquini
Snetterton - Gabriele Tarquini
Silverstone 1 - Gabriele Tarquini
Brands Hatch 1 - Gabriele Tarquini
Brands Hatch 2 - Gabriele Tarquini
Silverstone 2 - Gabriele Tarquini
Donington 2 - Giampiero Simoni
Campeonato Espanyol Turismos 1994 - Alfa Romeo 155 TS
Jarama - Luis Villamil
Albacete - Adrian Campos
Barcelona - Adrian Campos
Barcelona - Adrian Campos
Jarama - Gabriele Tarquini
1995
Campionato Italiano Superturismo 1995 - Alfa Romeo 155 TS
Misano 1 - Gabriele Tarquini
Mugello 1 - Gabriele Tarquini
Mugello 2 - Fabrizio Giovanardi
Deutsche Tourenwagen Meisterschaft 1995 - Alfa Romeo 155 V6 TI
Norisring 1 - Christian Danner
Helsinki 1 - Christian Danner
Helsinki 2 - Nicola Larini
Diepholz 1 - Michael Bartels
Diepholz 2 - Michael Bartels
Campeonato Espanyol Turismos 1995 - Alfa Romeo 155 TS
Jarama 1 - Giorgio Francia
Jarama 2 - Luis Villamil
Estoril 1 - Giorgio Francia
Estoril 2 - Luis Villamil
Albacete 1 - Adrian Campos
Albacete 2 - Adrian Campos
Jerez 1 - Luis Villamil
1996
Campionato Italiano Superturismo 1996 - Alfa Romeo 155 TS
Mugello 1 - Fabrizio Giovanardi
Mugello 2 - Fabrizio Giovanardi
International Touring Car 1996 - Alfa Romeo 155 V6 TI
Estoril 1 - Alessandro Nannini
Estoril 2 - Alessandro Nannini
Silverstone 2 - Gabriele Tarquini
Nurburgring 1 - Alessandro Nannini
Nurburgring 2 - Alessandro Nannini
Magny-Cours 1 - Alessandro Nannini
Magny-Cours 2 - Alessandro Nannini
Mugello 1 - Nicola Larini
Interlagos 1 - Alessandro Nannini
Interlagos 2 - Nicola Larini
Campeonato Espanyol Turismos 1996 - Alfa Romeo 155 TS
Barcelona 2 - Fabrizio Giovanardi
Jerez 2 - Fabrizio Giovanardi
Barcelona 1 - Fabrizio Giovanardi
1997
Campionato Italiano Superturismo 1997 - Alfa Romeo 155 TS
Mugello 2 - Fabrizio Giovanardi
Imola 1 - Fabrizio Giovanardi
Imola 1 - Antonio Tamburini
Pergusa 1 - Fabrizio Giovanardi
Pergusa 2 - Fabrizio Giovanardi
Vallelunga 1 - Fabrizio Giovanardi
Campeonato Espanyol Turismos 1997 - Alfa Romeo 155 TS
Barcelona 1 - Antonio Tamburini
Barcelona 2 - Fabrizio Giovanardi
Alcaniz 1 - Fabrizio Giovanardi
Alcaniz 2 - Fabrizio Giovanardi
South American Touring Car Championship 1997 - Alfa Romeo 155 TS
Londrina - Osvaldo "Cocho" Lopez

La Nostra vettura è stata ufficiale Stefano Modena, ampia documentazione a corredo

Il Pilota :  Stefano Modena

Nato a Modena, ma cresciuto a San Prospero, si appassionò di motori grazie soprattutto al padre Leonell e cominciò a guidare il kart a dodici anni.  Negli anni successivi si laureò campione mondiale juniores e vinse il titolo sudamericano. Contemporaneamente terminò i suoi studi e si diplomò come segretario d'azienda.  Dopo alcune gare in Formula Panda, esordì in F3 italiana nel 1985 e l'anno successivo conquistò pure la Coppa Europa di Formula 3. La stagione seguente passò alla Formula 3000, categoria in cui si laureò campione al primo tentativo. Le sue prestazioni attirarono quindi su di sé gli occhi di Enzo Ferrari e la stampa italiana lo paragonò ad Ayrton Senna e Gilles Villeneuve.

Gli esordi (1987-1988)

Lo stesso anno avvenne l'esordio in Formula 1 al Gran Premio d'Australia, ultima gara della stagione, con la Brabham. Il patron Ecclestone gli offrì infatti la possibilità di correre gratuitamente al posto di Riccardo Patrese, che aveva lasciato la scuderia. Il pilota italiano riuscì a impressionare comunque gli addetti ai lavori con un quindicesimo posto in qualifica, di grande valore visto che non aveva mai provato una vettura di Formula 1 e non conosceva il tracciato, ma in gara dovette ritirarsi dopo una trentina di giri per problemi fisici.

Dopo essere stato accostato alla Scuderia Italia e aver testato la Benetton durante l'inverno, Modena firmò per la EuroBrun per il 1988. Nonostante i buoni tempi ottenuti durante i test invernali, però, la stagione si rivelò difficile. A Monaco venne squalificato per non essersi presentato alle operazioni di pesatura della vettura e in Messico fu nuovamente escluso perché la sua squadra non aveva montato un alettone conforme al regolamento. Rientrato in occasione del Gran Premio del Canada, riuscì ad issarsi al sesto posto fino a quando, a due giri dalla fine, sulla sua vettura si ruppe il cambio e fu costretto al ritiro Il miglior risultato rimase, quindi, un undicesimo posto al Gran Premio d'Ungheria.

Ritorno in Brabham e passaggio alla Tyrrell (1989-1991)

Tornò nei due anni successivi alla Brabham conquistando 6 punti con un terzo posto al Gran Premio di Monaco 1989, battuto solo dagli allora dominatori della categoria Ayrton Senna ed Alain Prost ed una quinta piazza al Gran Premio degli Stati Uniti 1990. Lo stesso anno il suo nome venne affiancato, da parte della stampa italiana, alla Scuderia Ferrari, come compagno di squadra di Prost per il 1991. Venne, invece, assunto dalla Tyrrell al posto di Jean Alesi, ed ottenne il suo miglior risultato in gara giungendo secondo a Montréal. In quello stesso anno riuscì a conquistare la prima fila al Gran Premio di Monaco al fianco di Ayrton Senna, mantenne la seconda posizione fino alla spettacolare esplosione del suo motore Honda che coinvolse anche Riccardo Patrese, che si trovava al terzo posto.

L'ultimo anno (1992)

L'anno seguente chiuse la sua carriera in Formula 1 con la Jordan, ottenendo un solo punto nella gara conclusiva della stagione in Australia. Ha disputato 70 Gran Premi ottenendo due podi e ha totalizzato 17 punti.

Bmw, Alfa Romeo e Opel (1993-2000)

Sfumata la possibilità di proseguire la carriera in Formula 1, Modena partecipò nel 1993 al Campionato Italiano Superturismo e alla FIA World Cup, quest'ultima in prova unica, con una BMW 318i dell'Euroteam.

Nel 1994 avvenne il passaggio in Alfa Romeo, sempre gestito dall'Euroteam nel Superturismo, al volante di una 155 TS 2.0, terminando il campionato al sesto posto e aggiudicandosi tre gare. Nello stesso anno partecipò alla FIA World Cup e agli ultimi tre eventi del campionato tedesco DTM, vincendo due gare al debutto, all'Avus, con una 155 V6 TI ufficiale dell'Alfa Corse.

L'anno seguente il DTM venne affiancato dall'International Touring Car Series, e il pilota emiliano si classificò rispettivamente 16° e 7° nelle classifiche finali con una 155 V6 TI dell'Euroteam. Il 1996 sarà l'anno del passaggio al team JAS, al fianco di Gabriele Tarquini e Michael Bartels, sull'ultima evoluzione della 155 V6 TI per il neonato International Touring Car Championship, terminando al 12º posto con tre podi ma nessuna vittoria. Nei tre anni successivi rimase fedele all'Alfa Romeo e al campionato tedesco, nella categoria D2, dapprima con una 155 ormai a fine carriera (1997) e poi con la nuova 156 D2 (1998-1999).

La sua carriera agonistica terminò nel 2000 dopo aver partecipato al rinato campionato DTM con una Opel Astra Coupé, ancora una volta gestita dall'Euroteam di Gabriele Seresina.




Website:

https://www.erredibimotori.com/portfolio-articoli/alfa-romeo-155-d2-ex-stefano-modena-in-preparazione/

Video:

Details:

Seller: erredibimotori
  Daniele ferrua
Seller's other ads
Company erredibi Motori srl
Country: Italy
City: Formigine
Phone: 3476105535
+393476105535
Currency: EUR
Trade or Private: Trade
Price: €190,000
Added: 14/02/2020
Views: 1958
Share by Email Print page Report Sold